Quali sono gli alimenti vegetali più ricchi di proteine?

Le proteine di origine vegetale sono essenziali per vegetariani e vegani, scopri dove trovarle!

Quali sono gli alimenti vegetali più ricchi di proteine?
0 60

Quali sono gli alimenti vegetali più ricchi di proteine? Elementi fondamentali per chi segue diete vegane o vegetariane, sono i mattoni dell’organismo, essenziali per la nostra salute. Le proteine si distinguono in proteine di origine animale (uova, pesce, carne, latte e derivati) e vegetale (legumi, verdure, alghe, semi e frutta secca).

A seconda della tipologia di amminoacidi inclusi nelle proteine, possiamo attribuire valori biologici differenti. Il valore biologico di una proteina rappresenta la quantità di amminoacidi essenziali presenti (ovvero quegli elementi che il nostro corpo non è in grado di produrre autonomamente e dobbiamo quindi introdurre tramite l’alimentazione). La carenza di un singolo amminoacido essenziale nell’organismo compromette la sintesi proteica, fondamentale per numerose funzioni. Gli amminoacidi essenziali sono otto: valina, fenilalanina, isoleucina, lisina, triptofano, leucina, treonina e metionina.

Le proteine animali contengono solitamente valori biologici maggiori rispetto a quelle vegetali. Le proteine appartenenti a questa categoria con il più alto valore biologico sono quelle contenute nella soia, nel grano e nel riso.

Quali sono gli elementi vegetali più ricchi di proteine?

Spirulina essiccata

Potrebbe essere considerato un vero e proprio integratore alimentare, ideale per la dieta vegana, vegetariana e per gli sportivi. E’ un’alga energizzante ad alto contenuto proteico. Si tratta dell’alimento vegetale più ricco di proteine in assoluto. Contiene acidi grassi essenziali, che riducono i livelli di colesterolo cattivo e svolgono azioni antinfiammatorie. E’ inoltre ricca di ferro.

Soia

E’ il legume più ricco di proteine, ha un altissimo valore biologico. E’ ricca di vitamine appartenenti al gruppo B, essenziali per il metabolismo; di Calcio per fortificare ossa e denti e di fitoestrogeni, utili per vivere serenamente il delicato momento della menopausa e proteggere il cuoio capelluto. La soia è presente anche nel tofu e nel tempeh.

Lenticchie

Le lenticchie troneggiano sul podio degli alimenti vegetali più ricchi di proteine, posseggono tuttavia un valore biologico medio. Sono ricche di fibre, essenziali per combattere la stipsi e migliorare le funzioni intestinali. Riducono l’assorbimento di grassi e zuccheri all’interno dell’organismo e si rivelano utili per prevenire l’anemia.

Arachidi

Conosciute anche come noccioline americane, sono dei semi appartenenti alla pianta delle leguminose. Posseggono un alto apporto energetico e sono ricche di proteine, fibre antiossidanti e vitamina E. Contengono arginina, ovvero una sostanza vasodilatatrice che migliora la circolazione sanguigna. Prevengono i calcoli biliari e proteggono il sistema cardiovascolare.

Piselli

Sono ricchi di carboidrati e clorofilla. I piselli sono legumi altamente digeribili che controllano i livelli di zucchero e colesterolo presenti nel sangue. Sono tipici della primavera, ad ogni modo reperibili durante il resto dell’anno secchi o surgelati.

Semi di zucca

I semi di zucca sono tra gli alimenti vegetali più ricchi di proteine in assoluto. Sono altamente calorici, attenzione quindi alle dosi! Posseggono importanti proprietà benefiche, contengono acidi grassi polinsaturi utili per mantenere il cuore in salute. Favoriscono il sonno e il buonumore poiché ricchi di magnesio e tripofano. Proteggono la prostata e rappresentano una buona fonte di fibre.

Farina di ceci

E’ ottenuta mediante la macinazione dei legumi annessi essiccati. Possiede un buon valore biologico. La farina di ceci è ricca di fibre e vitamine appartenenti al gruppo B. E’ l’ideale per i soggetti celiaci poiché deriva da un legume, risulta quindi totalmente priva di glutine. Contiene inoltre acidi grassi polinsaturi, estremamente utili per migliorare la salute dell’apparato cardiovascolare.

Mandorla

E’ la frutta secca perfetta per ostacolare l’assorbimento di grassi e zuccheri; è ricca di fibre che donano senso di sazietà e regolano l’intestino. Le mandorle risultano altamente digeribili, contengono molti antiossidanti tra cui la preziosa vitamina E. Da non scordare la presenza di Calcio, necessario per la buona salute di denti e ossa.

Riso

Il riso, pur non possedendo un’altissima quantità di proteine, presenta un valore biologico ottimale. E’ costituito principalmente da carboidrati complessi, che variano a seconda del tipo di riso acquistato. Contiene inoltre un buon quantitativo di fibre (presenti soprattutto nelle varianti integrali). Si tratta di un alimento altamente benefico per i soggetti affetti da patologie legate all’apparato gastrointestinale (come coliti e gastriti). E’ ricco di vitamine appartenenti al gruppo B.

Grano

Questa tipologia di proteine di origine vegetale è reperibile soprattutto nel germe di grano, dove troviamo, tra il resto, importanti grassi benefici per la salute del cuore. Da questo prodotto viene ricavato un prezioso olio ricco di proprietà altamente nutritive. Così come il riso, il grano contiene proteine caratterizzate di un buon valore biologico. Si tratta di un alimento particolarmente ricco di carboidrati e vitamina B.

Nutrire il nostro corpo correttamente, fornendo le proteine di cui necessitiamo ed evitando il consumo di carne o pesce, non è poi così difficile. Basterà prestare un occhio di riguardo alla dieta, inserendo nell’alimentazione quotidiana gli elementi ricchi di proteine vegetali. Crea piatti gustosi e sani, che miglioreranno la salute del tuo organismo permettendoti di mantenere la linea, nel rispetto della natura e di ogni essere vivente.

Commenti
Loading...