La dieta mediterranea: un toccasana per le ossa delle donne in menopausa

Uno studio brasiliano ha scoperto che le donne in menopausa che seguono una dieta mediterranea, hanno maggiori possibilità di preservare massa muscolare e densità ossea.

A scoprirlo uno studio di alcuni ricercatori brasiliani.
0 39

La dieta mediterranea sarebbe l’ideale per la salute delle ossa delle donne in menopausa. È l’ultima scoperta su una dieta ricca di verdure, frutta, olio d’oliva e semi, con un moderato apporto di pesce e una presenza minima di grassi saturi, che arriva direttamente dal mondo scientifico. Tutto merito di una ricerca condotta dall’Universidade Federal do Rio Grande do Sul, in Brasile. Una scoperta chiave che va ad arricchire la letteratura scientifica, rea di non aver approfondito fino ad oggi gli effetti della dieta mediterranea dopo la menopausa. Il declino degli estrogeni, fenomeno connesso al termine dell’età fertile della donna, favorirebbe la perdita della massa muscolare, con l’effetto di rendere le ossa più sottili e quindi a rischio osteoporosi.

 

Lo studio sulla dieta mediterranea

 

Durante i loro studi, i ricercatori brasiliani hanno preso in esame 103 donne in una fascia d’età media di 55 anni, che si trovavano in menopausa da poco più di cinque anni. Facendo riempire un questionario sulle caratteristiche della propria alimentazioni, i ricercatori hanno potuto conferire un punteggio con cui stabilire l’adesione o meno alla dieta mediterranea. Oltre al questionario, alle donne è stata poi misurata la massa muscolare e la densità ossea.

 

Trovata una corrispondenza “significativa”

 

Lo studio ha portato alla luce l’evidenza che le donne che seguivano un regime alimentare più vicino alla dieta mediterranea presentavano caratteristiche migliori per quanto riguarda massa muscolare e densità ossea. L’articolo che ha riportato questa corrispondenza “significativa”, come l’hanno definita gli stessi studiosi, ha ribadito l’indipendenza dei risultati a prescindere da altri fattori come una terapia a base di ormoni, fumare o il livello di attività fisica.

“Abbiamo scoperto che la dieta mediterranea potrebbe essere un’utile strategia non medica per la prevenzione dell’osteoporosi e delle fratture nelle donne in postmenopausa. Le donne in postmenopausa, specialmente quelle con ridotta massa ossea, dovrebbero chiedere al loro medico informazioni sui possibili benefici derivati dal consumo di questo schema alimentare”, ha spiegato la prima autrice della ricerca Thais Rasia Silva.

 

Commenti
Loading...