La Cucina Naturale di Claudio Petracco, lo chef esperto in alimentazione

Claudio Petracco racconta l'importanza dell'alimentazione sana e naturale, nel rispetto del nostro corpo e della Madre Terra.

La Cucina Naturale di Claudio Petracco
0 36

La cucina naturale di Claudio Petracco, noto chef ed esperto in alimentazione nato a Rivignano, si basa su concetti semplici e sani, mirati ad una maggiore consapevolezza alimentare, studiati per migliorare la salute del nostro organismo. Claudio si appassionò all’arte culinaria in giovanissima età, ammirando le creazioni della madre proposte nel ristorante di famiglia. Seguirono poi la scuola alberghiera, i viaggi verso le mete straniere (Londra, Giappone, Australia, Isole Canarie, India e Francia) alla scoperta di nuove esperienze per le papille gustative, con l’apertura di orizzonti inediti.

Nel 2002 Claudio decise di approfondire l’alimentazione intesa in senso generale, avvicinandosi al mondo naturale e bio, nel rispetto completo dell’uomo e dell’ambiente. Nacquero così interessanti collaborazioni grazie a realtà agricole biologiche friulane e associazioni territoriali particolarmente sensibili all’argomento ( come ad esempio Annadana, Movimento turismo del vino, Aimsha-yogastudio, AIAB fvg e molte altre ancora). Nel 2011 arrivò poi la carriera da insegnante di cucina, presso la scuola alberghiera IAL di Aviano.

Petracca insegna attualmente Cucina Naturale e Management presso la scuola professionale AdFormandum di Trieste.

Che cos’è la Cucina Naturale?

In passato i nostri antenati si alimentavano naturalmente senza esserne a conoscenza; la dieta mediterranea per esempio, è uno dei maggiori pilastri con cui le antiche civiltà sono cresciute sviluppandosi. Eppure con il passare degli anni le cose sono cambiate; l’abuso di uova, formaggi, dolciumi, carne e pesce ha totalmente stravolto le regole. Questi alimenti venivano consumati raramente dalle popolazioni del passato, soprattutto per un fattore economico.

Gli abitanti del bacino Mediterraneo si alimentavano principalmente di frutta, legumi, ortaggi, pesce, semi e noci, olio di oliva e piante spontanee. Questo tipo di dieta previene malattie cardiovascolari e tumori, grazie alla presenza di fosfolipidi, acidi monoinsaturi, acidi grassi essenziali, vitamina E, minerali vari e fibre.

L’arrivo della ricchezza occidentale ha stravolto le abitudini alimentari dell’ultimo secolo, introducendo cibi caratterizzati da un elevato numero di calorie, zuccheri semplici e proteine. Ciò ha causato un progressivo aumento di problematiche legate alla dieta, come l’obesità, il diabete, l’aterosclerosi, l’ipertensione, l’osteoporosi, la stitichezza, l’ipertrofia prostatica e tanti tipi di tumori (come quelli all’intestino, alla mammella e alla prostata).

La cucina naturale si basa sull’agricoltura genuina, che valorizza l’operato degli agricoltori nel rispetto dell’ambiente e della Terra stessa. Le agricolture biologiche e biodinamiche seguono fedelmente le stagioni, scegliendo metodi di coltivazione che rispettano la natura. Sono banditi i diserbanti chimici e i concimi di sintesi, che compromettono la qualità degli alimenti.

Come funziona la Cucina Naturale secondo Claudio Petracco?

Prendiamo come esempio il cereale: secondo la tradizione della cucina naturale di Claudio Petracco (e non solo) andrebbe consumato intero in chicco, così da mantenere intatte tutte le proprietà benefiche, che verrebbero altrimenti volatilizzate con la macinazione. La cucina naturale suggerisce un’alimentazione particolarmente vicina alla natura, che ha lo scopo di mantenere il prodotto il più possibile fedele a come ci viene donato dalla Terra.

Anche il metodo di allevamento gioca un ruolo fondamentale; i prodotti di origine biologica contengono meno pesticidi, ormoni e antibiotici rispetto alle pratiche tradizionali. Questi dettagli sono un grande punto a favore per la nostra salute. Gli alimenti biologici costano di più rispetto ai classici, ecco perché molti consumatori si scoraggiano. E’ tuttavia essenziale porsi delle domande: i prodotti a basso prezzo sono di scarsa qualità, altri provengono da Paesi dove merci e lavoro sono sottopagati, altre ancora da nazioni in cui l’uso di sostanze chimiche cancerogene è tutt’ora legale. Ne vale la pena? Dov’è il vero risparmio intelligente?

Mangiamo troppo, spesso male. Tanti cibi spazzatura caratterizzati da scarsa nutrizione. Gli alimenti di qualità sono più nutrienti, sazianti e soddisfacenti. Ci permettono di mangiare meno e meglio, a vantaggio della salute. Ciò significa inoltre una spesa perfettamente bilanciata.

Temi le truffe? I prodotti biologici sono di moda, i furbi pronti ad approfittarsene sono sempre dietro l’angolo. Scegli i tuoi fornitori di fiducia, professionisti con cui potrai stare al sicuro. Se hai la possibilità di visitare coltivazioni bio vicino a casa, fallo! Così facendo il quadro della situazione risulterà indubbiamente più chiaro. Potrai stringere rapporti che andranno oltre la compra vendita, ti avvicinerai pian piano a persone che seguono la tua stessa filosofia di vita, rispettando la natura e la Terra.

La Cucina Naturale di Claudio Petracco, lo chef esperto in alimentazione
Agricoltura Biologica

I principi dello ying e dello yang applicati alla Cucina Naturale

Alimentarsi naturalmente significa amore e gratitudine verso il pianeta; il cibo concretizza la necessità di vivere in armonia con la Madre Terra, rispettando ogni creatura che la abita. La cucina naturale è sana, gustosa, affascinante e colorata; si basa sul consumo delle proteine vegetali, servendosi di sfiziose spezie per insaporire i piatti, mantenendo la qualità del prodotto più inalterata possibile. L’uso del sale è limitato, predilige alghe ricche di sali minerali ed altri elementi preziosi. Anche lo zucchero industriale viene accuratamente dosato, sostituito piuttosto dai dolcificanti naturali.

La cucina naturale non ama i coloranti, i conservanti, gli aromatizzanti, gli esaltatori di sapidità, gli emulsionanti, gli stabilizzanti artificiali e tutto ciò che in generale potremmo definire industriale. I prodotti chimici possono creare diverse problematiche come allergie, emicranie, reazioni tossiche e addirittura tumori. Gli ingredienti inclusi nell’alimentazione naturale prevedono piatti freschi o essiccati, dalle proprietà intatte. No quindi ai cibi pronti (esclusi i legumi in scatola). Un piatto composto da frutta e ortaggi di stagione colorati, freschi, sani e nutrienti, risulta molto più invitante rispetto ad una triste cotoletta panata, precotta, surgelata e poi riscaldata!

Quali sono i benefici dell’alimentazione sana?

La cucina naturale di Claudio Petracco migliora l’energia personale, le difese immunitarie, lo stato generale di salute e l’umore stesso. Lo disse Giovenale nel 100 d.C. “Mente sana in corpo sano”, lo confermano tutt’ora gli studi mondiali condotti in analisi alle abitudini alimentari della popolazione. Convincere gli scettici è piuttosto semplice, esistono numerose pubblicazioni cartacee e su internet che illustrano dettagliatamente ogni beneficio presente nell’alimentazione naturale. E’ molto importante allargare i propri orizzonti studiando e divenendo consapevoli, scegliendo autonomamente cosa mangiare.

La salute è importantissima, non vale la pena comprometterla lasciandosi affascinare da cibi spazzatura proposti nelle pubblicità in TV. La cucina naturale non è sinonimo di dieta o rinuncia; si tratta bensì di una scelta consapevole che predilige gli alimenti salutari, biologici e sani. Il cibo è il sostentamento del corpo; cerchiamo di cibarci correttamente limitando le pietanze lavorate e difficili da digerire. La cucina semplice non esclude il gusto, il sapore e la varietà, provare per credere!

La cucina naturale ha lo scopo di preservare il più possibile le proprietà nutrizionali contenute negli alimenti freschi, che non dovranno inquinarsi tramite sostanze indesiderate, additivi e via dicendo. Il concetto è molto ampio, include numerose varianti interpretative. E’ importante individuare il proprio metodo di alimentazione; cosa significa mangiare sano? C’è chi lo fa nutrendosi esclusivamente di prodotti bio, chi con riso integrale e tofu, altri ancora preferiscono mangiare un po’ di tutto purché non si tratti di alimento eccessivamente trattato. La scelta giusta sta come sempre nel mezzo, ciò che conta è non farsi abbindolare dai messaggi subliminali dettati dalle mode del momento, che hanno come unico scopo il guadagno monetario.

Nessuno può dirci come e cosa mangiare, siamo liberi di scegliere ciò che più si adatta alle nostre esigenze. L’importante è farlo consapevolmente, studiando e informandosi il più possibile, proprio come suggerisce la cucina naturale di Claudio Petracco

 

Commenti
Loading...