Street workout: come la città diventa una palestra

Lo Street workout consente di allenarsi in compagnia in location storiche e ricche di cultura. Un’attività alla portata di tutti da provare a tutti i costi.

Lo Street workout combina cultura e attività fisica.
0 33

L’arrivo della primavera e in generale della bella stagione ci stimola ad uscire all’aria aperta sia per i momenti di svago, ma soprattutto per allenarsi. Tuttavia andare a correre in solitaria molto spesso può risultare noioso o ripetitivo, quindi di conseguenza molto più faticoso. Quindi perché non provare lo Street workout? Di che cosa si tratta? Come si è evince dal nome, si tratta di un allenamento che si svolge in strada in cui però si utilizzano delle cuffie wireless: uno strumento che permette a gruppi numerosissimi, di centinaia di persone, di potersi muovere in sincronia a ritmo di musica. Dove? Anche nel centro storico delle città italiane.

 

L’iniziativa romana

 

Sabato scorso è stata la volta di Roma, che ha ospitato l’attesissimo evento presenziato da una delle protagoniste internazionali del fitness, ovvero Jill Coopere: per un giorno, la Capitale è diventata un’immensa palestra dove era possibile effettuare esercizi di fitness, camminate a passo rapido tra i monumenti storici e un lavoro di tonificazione tra il verde cittadino. Un’iniziativa all’insegna dell’attività fisica e contemporaneamente della cultura, avendo la possibilità di far visita alle piazze più affascinanti del nostro Paese.

 

Lo Street workout

 

Si tratta di un modo originale e divertente per allenarsi all’aperto, che richiede semplicemente un paio di cuffie e delle magliette: entrambi indispensabili per riuscire a fare gruppo e a guidare, attraverso la voce del trainer e il ritmo della musica, i partecipanti (che possono essere anche più di 200), anche in ambienti rumorosi.

A proposito dello Street workout, Simone Massaro che ha ideato questa modalità di allenamento assieme a Maria Intorto, ha spiegato che: “Si tratta del format di fitness outdoor più grande d’Italia che coinvolge circa 100 centri storici delle città e che proprio a partire da questa primavera coinvolgerà anche tantissimi parchi Italiani con appuntamenti sistematici ogni domenica”.

Entusiasta dell’iniziativa anche Jill Cooper, personal trainer che cura l’allenamento di molti Vip e apparsa ultimamente in tv grazie alla partecipazione all’ultima edizione di Pechino Express su Rai Due. Il corpo è la macchina dell’anima. Perciò tenendo il corpo in movimento ci garantiamo una flessibilità, una mobilità, un’energia diversa anche per invecchiare al meglio”.

 

Come funziona

 

Lo Street workout dura all’incirca un paio di ore, durante le quali si alternano lungo il percorso camminata, corsa leggera, stazioni di fitness e soste finalizzate ad osservare le bellezze del patrimonio artistico e naturale.

“Dal punto di partenza prestabilito, inizia un viaggio nel movimento super facile e perciò adatto a tutti. Si parte con un piccolo riscaldamento, si cammina poi per 15/20 minuti, ci si ferma per eseguire altri esercizi che coinvolgono braccia e gambe a tempo di musica molto semplici, per un tempo massimo di 10 minuti e poi si riparte”, spiega Jill Cooper.

 

I benefici dello Street workout

 

Parlando dei benefici che questa attività garantisce, diversi studi hanno più volte attestato come l’allenamento di gruppo sia un vero e proprio toccasana non soltanto per il fisico, ma anche per la mente. In questo modo, è possibile motivarsi uno con l’altro e in caso di eventuali problemi si può fare affidamento sempre su qualcuno. Inoltre, se il gruppo raggiunge un certo livello di sintonia, viene percepita meno anche la stanchezza. Dettaglio non da poco anche il fatto che l’allenamento viene svolto all’aria aperta, facendo quindi scorta di vitamina D per la salute delle ossa.

Infine c’è anche un riscontro culturale, dato che “la possibilità di sfruttare i luoghi più suggestivi e storici delle aree urbane fa sì che si possa affiancare all’attività fisica musicale, il trasferimento di contenuti culturali che vanno ad arricchire l’esperienza Street Workout”, rivelala co-ideatriceMaria Intorto.

 

“Un evento democratico”

 

Lo Street workout propone una serie di esercizi piuttosto semplici che non necessitano di chissà quale livello di allenamento. È l’ideale quindi per ogni fascia d’età, tanto che si può decidere di partecipare anche con i propri figli.

Jill Cooper arriva a definire questa attività un evento democratico, poiché è adatto e fa bene davvero a tutti. Innanzitutto, perché porta le persone all’aperto, lontano dai social e dai dispositivi elettronici e fa riprendere un dialogo tra loro. E siccome siamo animali sociali, il contatto umano è molto importate. Così come è importante uscire di casa e rimettersi in gioco, non solo sportivamente ma anche umanamente”.

Ecco quindi che è possibile convincere anche i più pigri a provarlo, perché Jill Cooper è sicura che vi farà innamorare del movimento utilizzando come ingredienti: la camminata, il piacere di stare insieme, la musica e la bellezza italiana, poiché si passa attraverso i luoghi più belli del nostro Paese”.

 

Gli altri appuntamenti

 

Non dovrete preoccuparvi se vi siete persi l’ultimo weekend di Street workout, tra la Capitale ed altre città come Terni, Terracina, Siena, Gorizia e Padova. Infatti sul sito ufficiale www.streetworkout.fit potrete scoprire le date dei prossimi eventi ed avrete anche la possibilità di prenotarvi.

Commenti
Loading...