Gli smoothies per un effetto detox e dimagrante

Scopriamo insieme quali sono questi gli smoothies per un effetto detox e dimagrante da preparare in poco tempo anche a casa.

Si tratta di bevande naturali al centro per cento.
0 64

Al giorno d’oggi, chi non ha mai bevuto almeno una volta uno smoothie, un centrifugato oppure un estratto a base di frutta o verdura? Si tratta infatti di bevande che possono essere facilmente preparate anche a casa e che offrono tutta una serie di proprietà benefiche per la nostra salute.

Saper scegliere l’ingrediente giusto

Le bevande incentrate su frutta e verdura sono sempre più diffuse nelle diete detox. Tuttavia per avere un simile effetto, bisogna saper scegliere gli ingredienti giusti. Quelli raccomandati per purificare il nostro organismo sono ananas, carote, cetriolo, frutti di bosco, limone, mele e zenzero. Tra questi, alcuni andranno ad agire maggiormente sull’intestino, mentre altri sui reni oppure sul fegato. Ci sono poi anche una serie di ingredienti particolarmente indicati per velocizzare il metabolismo e contrastare la cellulite.

La differenza tra smoothies, centrifugati ed estratti

Smoothies, centrifugati ed estratti non sono la stessa cosa. Infatti i primi sono ricavati frullando frutta e verdura assieme o da sole, con l’aggiunta di liquidi (che possono essere l’acqua, il succo di limone o il latte), di miele e di erbe aromatiche o spezie, per incrementare i benefici. Gli smoothies hanno un valore nutrizionale più importante rispetto a tutte le altre bevande: questo perché il frullatore non va ad alterare le proprietà dei vegetali, conservando le fibre.

Discorso diverso per il centrifugato, ottenuto grazie ad un apposito elettrodomestico in grado di separare il succo dalla polpa e dalla buccia: si tratta di un tipo di bevanda molto più liquida che, vista l’assenza di fibre, consente di assorbire meglio vitamine e minerali. Ovviamente nasconde anche uno svantaggio: il riscaldamento originato dalla forza centrifuga del macchinario facilita la dispersione di alcune sostanze importanti come la vitamina C.

Infine, rispetto al centrifugato, l’estratto si differenzia solo per il tipo di macchinario utilizzato, ossia l’estrattore. Quest’ultimo va a spremere lentamente i vegetali in modo da non intaccare le proprietà nutritive di frutta e verdura.

Quando consumarli

Il momento ideale della giornata per consumare gli smoothies è principalmente la colazione o al massimo a metà mattinata. Perché? Per il semplice fatto che sono una fonte preziosa di fibre, minerali, proteine, zuccheri e vitamine, un mix perfetto per iniziare al meglio la giornata. I frullati possono essere anche assunti durante il pranzo: in tal caso, la scelta deve ricadere con quelli che contengono una minima parte di latte di mandorla, di cocco o di soia. Meglio evitare il latte di mucca, poiché le proteine contenute andrebbero a contrastare l’assorbimento degli antiossidanti presenti nei vegetali.

Come conservare gli smoothies

L’unica cosa a cui bisogna prestare attenzione è il fatto che, una volta sminuzzate, sia la frutta che la verdura tendono ad ossidarsi presto. Per questo, se non consumeremo subito il nostro smoothie sarà bene riporlo in frigorifero, magari all’interno di un apposito contenitore che abbia un tappo ermetico, aggiungendo anche un pizzico di succo di limone che rallenti il deterioramento delle sostanze.

 

Cetriolo e mela per un effetto sgonfiante

smoothies per un effetto detox

Il vecchio detto “una mela al giorno toglie il medico di torno” sembrerebbe avere un fondo di verità. Per l’esattezza servirebbe una mela verde, un piccolo cetriolo, il succo ricavato da mezzo limone e due foglie di erba salvia. Per preparare lo smoothie dovremo pelare la mela, rimuovendo il torsolo, e farla a dadini. Il cetriolo dovrà essere lavato, sbucciato e tagliato a rondelle. Una volta fatto ciò, verseremo gli ingredienti nel frullatore, aggiungendo il succo di limone e la salvia, e azionando 2 minuti circa.

La mela contenuta in questo smoothie favorisce l’eliminazione di liquidi, offrendo un effetto rinfrescante e detox. Anche il cetriolo assicura un’azione diuretica, che aiuta a ridurre il gonfiore originato dalla ritenzione idrica. Non finiscono qui le proprietà di questa verdura: visto e considerato il fatto che contiene azulene, una sostanza antinfiammatoria, è un valido aiuto per contrastare la cellulite.

 

Pomodoro e peperone per un effetto dimagrante

smoothies per un effetto detox

Si tratta di uno smoothie che richiede: 200 grammi di pomodorini (vanno bene sia i ciliegini che i pachino, basta che siano maturi), mezzo peperone rosso, due centimetri circa di radice di zenzero fresca. Lavate i pomodorini e fateli a spicchi, premurandovi di togliere i semini. Dopo aver sciacquato bene il peperone, bisogna farlo a dadini, mentre la radice di zenzero dovrà essere pelata e affettata. Sistemati gli ingredienti nel frullatore, non resterà che azionare per 2 minuti. 

Forte della presenza di vitamina C, lo smoothie con pomodoro e peperone è un toccasana per il fegato, dato che facilita il consumo degli zuccheri presenti nel sangue, in modo da non essere trasformati in grassi. Anche il peperone consente di ottimizzare il funzionamento degli organi dell’apparato digerente. Lo zenzero dà una spinta in più al metabolismo, in modo da conservare la giusta linea.

 

Sedano e prezzemolo per dire addio ai grassi

smoothies per un effetto detox

Volete velocizzare il vostro metabolismo? Allora dovrete assaggiare lo smoothie a base di sedano e prezzemolo. Cosa serve? 150 grammi di gambo di sedano verde, altrettanti grammi di gambo di sedano bianco, alcune foglie di tarassaco e un mazzetto di prezzemolo fresco. Dopo aver lavato con cura tutti i gambi di sedano e averli fatti a fettine sottili, bisognerà sciacquare il tarassaco e il prezzemolo. Verseremo tutti gli ingredienti all’interno del frullatore e faremo agire per 2 minuti.

Lo smoothie a base di sedano e prezzemolo fa bene perché proprio il sedano è fonte di iodio, che va ad agire sulla tiroide incrementando il metabolismo. Un effetto analogo a quello assicurato dal prezzemolo, grazie alla presenza di vitamina C. Sedano e prezzemolo consentono all’organismo di bruciare in maniera più rapida le calorie provenienti da zuccheri e grassi. Il tarassaco garantisce proprietà colagoghe, che favorisce la produzione di bile.

 

Carota e mango per il benessere del nostro intestino

smoothies per un effetto detox

Lo smoothie a base di carota e mango è l’ideale se si vuole disintossicare l’intestino. Quali ingredienti sono necessari? Ovviamente una carota dalle dimensioni medie, un mango (l’importante è che sia maturo), 50 grammi di spicchi di arancia ed un pizzico di cannella. Per prima cosa dovremo pelare la carota, farla a fettine e tritarla; poi sarà la volta del mango, da sbucciare e fare a dadini. Infine dovremo separare a tocchetti gli spicchi di arancia. Fatto ciò, metteremo tutti gli ingredienti nel frullatore, aggiungendo un pizzico di cannella, prima di azionare per un paio di minuti.

Si tratta di uno smoothie perfetto in caso di intestino pigro, dato che la carota è ricca di fibre e il mango offre un’azione lassativa e migliora i processi digestivi. L’arancia, fonte di vitamina C, va a contrastare la stitichezza e disintossica l’organismo, aiutando il compito del fegato e dei reni. La cannella invece è l’ideale per attenuare gli spasmi e contenere le fermentazioni che avvengono nell’intestino.

 

Ananas e lime contro la cellulite

smoothies per un effetto detox

Innanzitutto preparare questo tipo di smoothie avremo bisogno di: 300 grammi di ananas fresco (da pesare senza la buccia), gli spicchi di due lime, un pezzetto di peperoncino fresco. Una volta che avremo a disposizione questi ingredienti, taglieremo l’ananas a dadini con 1 centimetro di lato e spezzetteremo in tre pezzetti ciascuno spicchio di lime. A questo punto aggiungeremo il peperoncino tritato e sistemeremo il tutto nel mixer, frullando per circa 2 minuti.

Lo smoothie a base di ananas e lime è particolarmente indicato per contrastare la cellulite, poiché contiene una sostanza che prende il nome di bromelina, in grado di offrire un effetto antinfiammatorio che facilita la rimozione del liquido interstiziale racchiuso tra i tessuti, stimolando di fatto la diuresi. Poi è grazie al lime e al peperoncino se il suo effetto è molto più efficace, accelerando il passaggio dell’acqua tra le membrane delle cellule.

Commenti
Loading...