Spectre e Meltdown: in una lettera Brian Krzanich riafferma l’impegno per la sicurezza

Dopo lo scandalo legato ai bug Spectre e Meltdown, torna a parlare il CEO di Intel: “La sicurezza è una priorità continua”.

Brian Krzanich cerca di spegnere le polemiche attorno ai casi Spectre e Meltdown.
0 18

Per cercare di rimediare al grave livello di vulnerabilità di Spectre e Meltdown (i due bug che interessano la sicurezza dei processori) balzato clamorosamente agli onori della cronaca nel corso della scorsa settimana, Intel sta cercando di riaffermare il proprio impegno nell’ambito della sicurezza. Proprio in quest’ottica, rientra la lettera aperta scritta da Brian Krzanich, amministratore delegato della società statunitense, nella quale viene ribadito che la sicurezza è un tema centrale per Intel.

I punti della lettera

In primis, Krzanich mette in risalto la collaborazione stipulata tra Intel e i suoi partner quando dovevano essere applicate patch alle suddette vulnerabilità. “Il grado di collaborazione in tutto il settore è stato notevole. Sono molto orgoglioso di come la nostra industria si sia riunita e voglio ringraziare tutti per la straordinaria collaborazione”. Tuttavia, il succo della lettera di Krzanich fa riferimento agli impegni verso i nostri clienti“, con l’obiettivo di rispettare in futuro tre punti.

Aggiornate quasi tutti le CPU

Per prima cosa, Krzanich sostiene che Intel ha lavorato e continuerà a lavorare con l’idea che “i clienti vengano per primi”. La società ha, infatti, pubblicato aggiornamenti per il 90% delle CPU Intel introdotte negli anni passati”, aggiornamenti che continueranno ad essere implementati per le restanti CPU in questione fino alla fine di gennaio.

Inoltre, Krzanich è certo che Intel sta imparando un “grande affare” quando distribuisce patch per software e firmware, affermando che la compagnia “fornirà frequenti resoconti sui progressi delle patch, i dati sulle prestazioni e altre informazioni”. Resoconti che verranno pubblicati direttamente sul sito Intel.com.

“La sicurezza è una priorità continua”

Infine, il CEO di Intel afferma ancora una volta il costante impegno della società nei confronti della sicurezza dell’utente, definendolo una priorità continua, non un evento occasionale”.

“Garanzia di sicurezza in corso: la sicurezza dei nostri clienti è una priorità costante, non un evento occasionale. Per accelerare la sicurezza dell’intero settore, ci impegniamo ad identificare pubblicamente vulnerabilità di sicurezza significative rispettando regole di divulgazione responsabile e, inoltre, ci impegniamo a lavorare con il settore per condividere innovazioni hardware che accelereranno i progressi a livello di settore per affrontare gli attacchi laterali”.

“Inoltre ci impegniamo ad aggiungere finanziamenti incrementali per la ricerca accademica e indipendente a potenziali minacce alla sicurezza”.

Commenti
Loading...