La Grande Via: la strada giusta per la longevità di corpo e mente

Vivere a lungo e vivere felici, cosa chiedere di più? La Grande Via è l'associazione che vi mostrerà la strada giusta per raggiungere questo obiettivo

La Grande Via, meditazione, movimento e cibo sano
0 118
la grande via
La Grande Via – Logo

Quanti di voi hanno provato a rincorrere la via della salute e del benessere? Chi più chi meno tutti abbiamo provato almeno una volta a rimetterci in riga, a seguire la retta via del vivere sano per stare meglio con noi stessi. È qui che entra in gioco La Grande Via, l’associazione senza scopo di lucro che si impegna quotidianamente a proporre iniziative volte a promuovere la prevenzione delle malattie e la longevità. La Grande Via nasce a Brescia da Franco Berrino, medico, e Enrica Bortolazzi, che ha contribuito a promuovere la consapevolezza di temi come l’etica, la compassione e l’amore.

L’obiettivo de La Grande Via è infondere la consapevolezza che esercizio fisico associato alla meditazione sono essenziali per favorire la longevità del nostro corpo, arrivando a prevenire e curare malattie croniche. Non esiste l’elisir di lunga vita, ma esistono dei modi per arrivare serenamente alla vecchiaia senza bisogno di dell’assunzione quotidiana di farmaci. Questo è quello che si impegna a fare La Grande Via, attraverso tre vie: la via del cibo, la via del movimento e la via della meditazione, tre strade per un unico finale, il nostro totale benessere, fisico e mentale. Per entrare in contatto con il mondo de La Grande Via vi consigliamo di farvi un giro sul loro sito. Nella sezione News troverete articoli interessanti legati alla nutrizione di corpo e mente, e il calendario con tutti gli eventi se volete toccare con mano gli insegnamenti de La Grande Via.

Il nostro organismo è stato progettato nel corso di milioni di anni e poi costruito in nove mesi per ritrovare l’equilibrio in qualunque situazione, ma va incontro a deterioramenti che dipendono dalle difficoltà in cui lo mettiamo.

Franco Berrino

La via del cibo

Molto spesso sentiamo ripeterci che la salute del nostro corpo passa prima di tutto dalla nostra bocca, e dipende quindi da quello che mangiamo, non possiamo pretendere di stare bene mangiando ogni giorno cibo spazzatura. Purtroppo questo è uno dei pericoli dello stile di vita occidentale, troppo sedentario e legato ad alimenti industriali e raffinati con carenza di frutta e verdura. Questo porta il proliferarsi di patologie croniche, causato anche dall’invecchiamento progressivo della popolazione, ormai non si muore più per un’influenza, la medicina ha raggiunto livelli capaci di portarci a vivere oltre un secolo. La Grande Via, nella sua via del cibo, vuole dimostrare che la medicalizzazione massiva delle persone, soprattutto anziane, si potrebbe prevenire semplicemente seguendo uno stile di vita sano che parte proprio dall’alimentazione.

VIA DEL MOVIMENTO
Fitness per una vita sana

 

La via del Movimento

Muoversi fa bene, c’è poco da fare e da cercare scuse, il nostro corpo non è fatto per oziare sul divano, anzi, ha bisogno di muoversi ogni volta che c’è la possibilità, considerando che molti svolgono lavori sedentari. La Grande Via ci spiega come già ai tempi primordiali l’uomo doveva fare affidamento sull’attività fisica per sopravvivere, e come l’evoluzione e la modernità hanno permesso all’uomo di aprire semplicemente il frigorifero per procurarsi del cibo, facendogli perdere qualsivoglia movimento. Non è un segreto che le persone che svolgono regolare attività fisica vivono più a lungo e meglio di sceglie una vita sedentaria, anche se siete dei pigroni per natura sappiate che poco e regolare è sempre meglio di niente. Sono consigliabili almeno 30 minuti al giorno, anche moderata, come una bella camminata a passo veloce o in bicicletta. Esiste anche l’attività fisica vigorosa, un’attività ritmica e ripetitiva che usa grandi gruppi di muscoli e raggiunge la frequenza cardiaca massima, 220 bpm.

La via della Meditazione

Le persone serene vivono più a lungo, e fin qui niente di nuovo. La Grande Via si impegna a studiare tutti gli interventi sullo stato d’attivazione neuronale e psichico che la scienza occidentale ha sempre sottovalutato, semplicemente perché si concentra di più sulla cura che sulla prevenzione. Sembra molto semplice in realtà, le persone serene, allegre e ottimiste vivono meglio di quelle stressate, depresse o isolate, uno studi ha rivelato che la vita delle persone felici è il 14% più lunga di quelle tristi. Ci sono tecniche di manipolazione delle funzioni psichiche che permettono di regolare la salute metabolica del nostro organismo e del nostro cervello, ovviamente parliamo di tecniche di meditazione. “Uno studio d’intervento condotto su 40 giovani studenti ha dimostrato che 5 giorni di meditazione per 20 minuti al giorno sono sufficienti per migliorare in maniera significativa l’attenzione e il vigore, e ridurre la conflittualità, l’ansia, i sintomi di depressione, la fatica, e i livelli di cortisolo“.

È chiaro quindi che le persone che meditano regolarmente acquisiscono grandi capacità introspettive, di consapevolezza e controllo, oltre che controllare meglio le emozioni. La meditazione ci aiuta a guardare con occhi diversi il mondo, ad essere felice, migliorandoci ogni giorno. Ogni persona mira a vivere una vita serena e felice, senza dover passare attraverso momenti tristi e difficili, purtroppo non è ancora possibile eliminare tutti i mali del mondo, ma la meditazione in questo caso può aiutare a coltivare la nostra intelligenza emotiva, creativa e intuitiva, rendendoci persone migliori capaci di superare le avversità con un sorriso.

Commenti
Loading...