Come fare per non addormentarsi al lavoro, consigli pratici

Quante volte sei stanco e fatichi a tenere aperti gli occhi? Capita spesso, soprattutto a scuola o al lavoro. Ecco alcuni consigli efficaci da mettere subito in pratica.

addormentarsi al lavoro
0 31

Come fare per non addormentarsi al lavoro? Hai fatto le ore piccole e la sveglia ti ha buttato giù dal letto? Si preannuncia una giornata difficile. Circa due anni fa Corte di Cassazione bloccò il licenziamento di un uomo che si appisolò sul posto di lavoro. Questa piccola defaillance non può essere causa di perdita del lavoro, quindi tira un sospiro di sollievo.

Dormire sulla nostra postazione è tuttavia una cosa da evitare assolutamente; a volte l’impresa si rivela più ardua del previsto. Spesso la routine quotidiana assorbe tutte le nostre energie, lasciandoci senza forze. In alcuni momenti della giornata fatichiamo a tenere gli occhi aperti. Come possiamo intervenire?

Stanchezza, stress, noia, incarichi ripetitivi e monotoni o colleghi poco simpatici, non aiutano di certo la situazione. Le ragioni che motivano l’arrivo del sonno improvviso sono molteplici. Fortunatamente esistono alcuni semplici rimedi in grado di aumentare la nostra lucidità, rendendoci immediatamente più attivi sul posto di lavoro.

Come scacciare la sonnolenza?

Per prima cosa, se ne hai la possibilità, concediti dei piccoli “power tap”. Cosa sono? Semplicemente piccoli pisolini pomeridiani. Quando puoi, trascorri qualche attimo di pausa dove sei più comodo: rifugiati in un rilassante parco, un caffè o una sala relax. Pochi minuti sono sufficienti. Ansia, mal di testa, paranoie e stress, derivano spesso da nottate passate in bianco. E’ fondamentale riposare bene durante la notte. Non riesci? Aiutati con rimedi naturali come valeriana, fiori di Bach o melatonina (che regola il ritmo giorno-notte).

Se lavori in ufficio, cerca di sostare in postazioni ben illuminate, possibilmente accanto ad una finestra. Uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Sleep Medicine nel 2014, aveva dimostrato che chi lavora in luoghi soleggiati, dorme meglio rispetto a chi non vede la luce del giorno. Non puoi godere della luce diurna naturale? Trascorri le tue pause all’aperto, sarà un vero toccasana.

Impossibile infine non nominare l’alleato per eccellenza, il caffè. Chi ne fa uso non sbaglia, la caffeina aiuta a stare svegli. Purtroppo consumare la bevanda in grandi quantità non giova alla salute. Come rimediare? Prova a bere più acqua, a volte l’affaticamento deriva da una scarsa idratazione.

E per i più temerari? Includi l’attività fisica nelle tue giornate lavorative! Yoga durante la pausa pranzo, un po’ di nuoto o, più semplicemente, se hai la possibilità recati al lavoro in bicicletta. Stimolerai le endorfine e aiuterai l’organismo a restare sveglio e reattivo.

Commenti
Loading...