Opera 51 o Firefox: chi è il più veloce?

Quale dei due browser si aggiudicherà lo scettro di più veloce. Le nuove funzionalità di Opera 51 sembrano suggerire il vincitore.

I due browser sono stati messi a confronto.
0 91

Opera 51, il browser sviluppato dalla software house norvegese Otello Corporation, gode di una popolarità di gran lunga più inferiore rispetto a quella di Chrome. Questo nonostante i due browser condividono il medesimo codice sorgente (Chromium) e lo stesso rendering engine (Blink), che in linea teorica li metterebbe entrambi sullo stesso piano. Tuttavia, Opera garantisce alcune funzionalità esclusive, come quelle presenti nella versione 51 per Windows, macOS e Linux che giocano un fondamentale in quanto a prestazioni.

Il più veloce è Opera 51 o Firefox?

Se di recente Mozilla ha annunciato l’uscita di Firefox Quantum, una versione profondamente aggiornata del suo browser in gradi di offrire prestazioni sicuramente maggiori rispetto a quanto visto con le release precedenti, anche la software house norvegese ha deciso di puntare sullo stesso obiettivo. Per farlo, ha fatto ricorso al compilatore Clang (Windows) in modo da assicurarsi un netto incremento della performance. Quindi, basandosi sul risultato del benchmark Speedometer 2.0, portato a termine sul notebook HP Spectre con Windows 10, è stato appurato che Opera 51 è il 38% più veloce di Firefox 58.

Il problema dei siti come Facebook

Infatti, alcune pagine web, come ad esempio Facebook, presentano una quantità pressoché infinita di contenuti che hanno l’effetto di rendere scomodo il ritorno all’inizio della pagina sia con il mouse sia con la tastiera. Lo stesso tipo di operazione, invece, può essere eseguita in modo molto più rapido con un semplice clic sulla scheda, mentre con un altro clic si ritorna al punto precedente.

Le funzionalità di Opera 51

L’ultima versione di Opera permette agli utenti di importare ed esportare i segnalibri, di trovare rapidamente le schede aperte e chiuse recentemente grazie a due liste espandibili, e infine di ripristinare le schede fissate dopo l’avvio del browser. Un’altra importante novità riguarda i contenuti in Flash: invece di attivare il plugin per ogni sito web, è possibile farlo direttamente per tutte le pagine.

In Opera 51 è stata inclusa anche l’opzione che consente di ripristinare lo stato originale del browser. Attivandola, verranno eliminati i dati temporanei, disattivate le estensioni e rimosse le schede bloccate, tuttavia verranno salvati segnalibri, password e cronologia di navigazione. Il browser di Otello Corporation permette di effettuare un backup delle preferenze, utile in caso di problemi.

Commenti
Loading...